Blog

L'Archivio

compagni di banco

Una flotta che avanzava si apposta e il tempo non è più un punto che rotola avanti. È l’avanzata del convoglio di quelle navi e sono spilli caduti addosso e pensieri involontari proibiti.   È il futuro là da sempre, il passato che viene, il presente boreale, il nord di domani. E le ore di… Mostra articolo

1 Luglio 2022
Categoria:
continua

il ‘sensibile’ le carezze e lo spreco evolutivo

Il sensibile deve tenere insieme la finitezza delle cose fisiche e l’innumerabile serie di approsimazioni del pensiero quando, preso da interesse, si applica a quelle stesse cose.   Ciò vale in specie e in massima espressione quando la cosa è un altro essere umano sicché, non potendo noi prescindere da questa preponderanza di specie, deve essere… Mostra articolo

25 Giugno 2022
Categoria:
continua

come si legge

Odiosa arroganza pensare di averci il diritto di vivere e d’essere amati. Non c’è provvidenza. Si approfondisce fino alla nudità ed è tutto. Oppure, non si sa, forse un giorno dio si rivelerà nella pioggia che sale al cielo. Ma non ancora. È accaduto invece che tu ti rivelassi a me nell’inversione di alcuni attori… Mostra articolo

23 Giugno 2022
Categoria:
continua

sesso

Alla presentazione dei corpi degli amanti inermi sotto le luci diagonali delle persiane nell’oceano di foglie rami e profluvio di frutta che viene dalla cucina attribuiamo il nome di sesso che pone un confine alla nostra illimitata pretesa di perfezione e ci insegna a finire tutte le volte che serve ma intanto convogliando la tensione del… Mostra articolo

18 Giugno 2022
Categoria:
continua

coordinate spazio/temporali

Noi siamo un’ora e un luogo sulla terra. Volta per volta. Meglio se insieme, tu ed io. A nascere, domani, al solito bar. A percorrere, immobili, silenziose escursioni sulla mappa del tempo.

16 Giugno 2022
Categoria:
continua

in-fine

Nessuno sa perché non sia stata generata, nella grammatizzazione, una griglia etica. Comunque così è andata e questa extragiurisdizionalitá favorisce l’espansione del discorso in territori rispondenti a propositi di un imbarazzante libertinaggio.   È oramai irrimediabile: la letteratura, con falsa ingenuità, si perdona i tanti fallimentari successi, dichiarandosi piena di buone intenzioni. Ho scritto quello che volevo… Mostra articolo

12 Giugno 2022
Categoria:
continua

quando parlare è fuori luogo

Contano le intenzioni. I tagli non occasionali. La vergogna della timidezza. La lametta nascosta. L’anima che non smette.      

10 Giugno 2022
Categoria:
continua

dissertazioni su una specie insonne

foto ”Resina su Niente” (Polaroid)   L’esplosione potè forse essere scambiata per un’incantesimo e i pochi muri rimasti intatti parvero cattedrali. I vivi, per non morire di disperazione, dovettero inventarsi d’essere i prediletti e di saper accogliere   il nuovo come elargizione e l’ignoto come un comandamento.   Di certo dovettero ricorrere ad una qualità… Mostra articolo

7 Giugno 2022
Categoria:
continua

maestri del sonno

Il discorso non supplisce il disegno di un ombrello rosso porpora che mi proteggerà da ogni male. Può solo scrivere di notti a cogliere il murice in mare. Delle conchiglie polverizzate nel mortaio di pietra. Dei colpi, prima crepitanti poi ovattati, via via che i gusci diventano polvere.   Di tutto questo uno può di… Mostra articolo

3 Giugno 2022
Categoria:
continua

l’amore e il niente

Quando è l’ultima volta di un amore è una cosa che nessuno sa. Dell’amore, chi se ne intende, sa che non si sa niente per davvero. Chi se ne intende dell’amore non gli va di parlarne. Chi ne sa quel poco che si può sapere dice che non gli è mai riuscito decidere di innamorarsi…. Mostra articolo

26 Maggio 2022
Categoria:
continua

stormi

Dire di te era scrittura disinteressata. Ora è lettura intransigente: durante la quale andare a capo si condensa nella sospensione dell’attenzione ad ogni impulso nuovo del testo. Quel prendere fiato dice che il pensiero, quando legge muto, è anima.   In una etimologia originaria anima è orfana perché psiche non gli s’era affiancata: psiche era vitalità e… Mostra articolo

24 Maggio 2022
Categoria:
continua

indispensabile umanità

Da anni parlo con te ogni pochi giorni. In certi giorni ogni momento. Quando mi allontano scrivo quanto ricordo.   È una pasta di memoria e parole che finge altrimenti le cose del mondo. Mari Palazzi Nuvole e Gallerie vengono ricostruiti nella materia organica del Sogno e dell’Invenzione. Accanto a te dalle cose esistenti sfoca la… Mostra articolo

21 Maggio 2022
Categoria:
continua

non debba mai pentirsi chi tanto un giorno amò

LEONORA Obliarlo! Ah, tu parlasti Detto, che intendere l’alma non sa. Di tale amor che dirsi Mal può dalla parola, D’amor che intendo io sola, Il cor s’inebriò! Il mio destino compiersi Non può che a lui dappresso… S’io non vivrò per esso, Per esso io morirò! INES Non debba mai pentirsi Chi tanto un… Mostra articolo

20 Maggio 2022
Categoria:
continua

cosa vuol dire per me che sei la più bella

Che sei la più bella non vuol dire che ti ho confrontata ad ogni altra, ma solo che quando ti ho conosciuta ho smesso di fare confronti. E mi sono schierato da questa parte.   Questa parte non è spazialmente la tua parte, perché a noi due è proibito stare accanto da motivazioni che si… Mostra articolo

13 Maggio 2022
Categoria:
continua

anime implacabili

Il mondo è il pensiero del mondo: sono sembianze, esiti di azioni, atti immediati, necessità, precognizioni, ipotetici gusti, malaugurati vizi, provvidenze, inevitabili fiorire e sfiorire.   Le cose sono pensieri allo stato nascente di fronte alle cose. Le cose/pensiero/di/cose non hanno immediato riscontro ‘oggettivo’.   Le cose/pensiero/di/cose non sono più le cose da cui nasce… Mostra articolo

8 Maggio 2022
Categoria: , ,
continua

elisir

“Un caffè grazie” Fisso l’orologio dò un occhio ai figli che giocano nel parco davanti al bar mentre penso che darei tutto per restare con te.    “Il Suo caffè…”   ”Grazie!”   Dietro queste frasi di cortesia che rinsaldano la quotidianità metto al sicuro da sguardi indiscreti e da sospetti la tua esistenza.  … Mostra articolo

6 Maggio 2022
Categoria:
continua

psiche

Su muschio e neve si disperdono i grandi erbivori impellicciati, spargendo saliva alla clorofilla nelle pozze d’erba. Dal cielo buio di alberi lontani soffia, quasi estinta, la radiazione di fondo di una ferocia originaria che, in risoluto insistere su un singolo germoglio da tirar via con la bocca, non ha più nessun effetto in queste… Mostra articolo

4 Maggio 2022
Categoria:
continua

l’ultimo paio di millenni visti da fine Aprile 2022

La mente che esplora le proprie ragioni d’essere si scontra con un’inefficienza.   Come se il pensiero umano si fosse oramai sviluppato -da troppo tempo prima di questo ultimo paio di millenni- a seguito della rinuncia ad una verità univoca quando la scoprì inadeguata a rappresentare le sfumature che si presentavano nelle relazioni.   A… Mostra articolo

28 Aprile 2022
Categoria:
continua

kisses

“Viviamo, mia Lesbia, e amiamo, e i rimproveri dei vecchi severi stimiamoli tutti un soldo. Il sole può comparire e scomparire: noi, una volta che la luce breve si abbassa, dobbiamo dormire un’unica interminabile notte. Dammi mille baci, poi altri cento, poi altri mille, poi ancora cento, poi senza fermarti altri mille, poi cento. Infine, quando ne avremo dato a migliaia, mescoleremo il conto”… Mostra articolo

continua

antenati

Si sapeva dal principio che saremmo arrivati qua nel bar a ripeterci che questo bene di oggi è un avverarsi. Complicato e semplice insieme oggi precede la profezia di allora. La funzione biologica del pensiero ha sostanza di particella elementare: la sua base organica è pesante ma la sua caotica attività – propria al numero… Mostra articolo

17 Aprile 2022
Categoria: ,
continua

notebook

16 Aprile 2022
Categoria:
continua

il doloroso divorzio d’un fisico teorico. 

La mia separazione è stata esclusivamente dolore. Ho affisso il cartello “vietato entrare”. Ho disperato di tutto. L’aria è diventata irrespirabile. Ma siccome niente è assoluto allora niente finisce. Tanto meno l’impercettibile variare di distanze tra i binari di una strada ferrata che è l’amore che si spinge oltre te fino a qui.   Continua… Mostra articolo

9 Aprile 2022
Categoria:
continua

il nulla che non finisce più di soffiare

…un aviatore speleologo è un drago rabdomante una chimera una creatura anfibia di aria e terra che dal cielo affonda fino alla falda sotterranea dove quelli ancora vivi sono tutto un grattarsi ossessivo le croste della sete e uno stringersi addosso la morte prossima come una coperta che è diventata preferibile al nulla che da… Mostra articolo

8 Aprile 2022
Categoria: ,
continua

di fronte al tuo amore per le opere di Anselm Kiefer(*)

  Io diversamente da te non so comporre le delicate trame di materia che sostengono l’edilizia frugale dei gioielli e l’incisione dei grattacieli sulla creta celeste.   L’arte come la fabbricazione si genera da una misteriosa facoltà umana di reagire alle variazioni con una sintesi di fantasia e coraggio restando il valore dei manufatti  proporzionale… Mostra articolo

1 Aprile 2022
Categoria:
continua

33 giorni di guerra

Panchine alberi aiuole e tavoli in file ordinate accolgono la furia di vivere e morire che qui la vita è una scritta sul muro sono file ordinate ogni ora per il pane e il caffè le coperte e resti d’amore senza voce.    La voce è questione di bombe e i sonnambuli hanno fame vizi… Mostra articolo

30 Marzo 2022
Categoria: ,
continua

volontà del nulla

Siamo in strada lungo il muro sotto le guglie del mondo nuovo di case crollate e senza preavviso un grande ordigno metallico fuori tempo e fuori bersaglio compare in cielo e esplode sopra il campo deserto senza causare distruzioni materiali ma aggredendo la vita perché l’aria vaporizzata è irrespirabile ma tu irriducibile pur attaccata alla… Mostra articolo

27 Marzo 2022
Categoria: ,
continua

le macchine per l’intelligenza

oggi come ieri    oggi come ottant’anni fa    anche peggio     oggi peggio di ieri   il dato attuale consiste nel fatto che una società che si affidava a raffinate tecnologie di previsione non ha saputo immaginare un incremento del male    le macchine di intelligenza non hanno niente a disposizione per prevedere… Mostra articolo

24 Marzo 2022
Categoria:
continua

inconcludenza

    C’è accanto a me sotto il cielo pieno di giganti in decollo e in atterraggio la valigia nera con maglioni e pantaloni neri anche quelli (perché mi imbarazza rischiare accostamenti di colore che potrebbero risultarti disdicevoli) e camice celesti e profumate e biancheria in quantità sufficiente e tutti i fogli che ho scritto… Mostra articolo

18 Marzo 2022
Categoria:
continua

Kiev

Al tavolo del bar mi dicesti gira voce hanno detto si dice che l’amore finisce non dura e che è un legno appuntito e fa male e io non ho saputo mai consolarti e da allora abbiamo vissuto con l’ansia che l’amore finisse sapendo che per noi sarebbe stato comunque troppo presto e quando questa… Mostra articolo

13 Marzo 2022
Categoria:
continua