Blog

L'Archivio

nativi

scherzi

22 Settembre 2020
Categoria:
continua

poche parole

gif animata   “rocket man”   (collezione privata)  

19 Settembre 2020
Categoria:
continua

la rivelatrice ha avuto un invito a cena dove è stata fecondata e ora ha un figlio

(Questo figlio. Neonato da dargli il nome. Non pensato prima. Mai pensato un figlio a questo punto della ‘carriera’ di rivelatrice.)   (Rivelo, io. Giorni e giorni passati a svelare da poche parole quanto si poteva desumere anche da soli dai miei clienti se… ma lasciamo stare.)   (Questo figlio dicevamo. Che dovrà ricevere il… Mostra articolo

18 Settembre 2020
Categoria:
continua

parliamo di rinoceronti

Parliamo di rinoceronti, ti va?   Della loro ridicola massa grigio-azzurro in movimento nel verde-rame luccicante della foresta. Perché i miei “ti amo” ripetuti hanno oramai fatto di me un rinoceronte. Con l’ingombro di questo corno d’avorio (inestimabile sul mercato dei bracconieri e pericoloso per la mia vita) sono il portatore involontario d’una dismisura fatale.   Appesantito… Mostra articolo

17 Settembre 2020
Categoria:
continua

lunedì (pomeriggio)

La natura umana ha forma di nascita. Fenomenale cicatrice* che si ripara in antropologia, l’uomo è il discorso su di sé. Stupiscono le comete in piena luce.   (*): Una cicatrice ha due modi del tempo. Quello tumultuoso della biologia di intriganti suture sottili, che è il tempo fulmineo di sguardi affamati di luce, e quello… Mostra articolo

14 Settembre 2020
Categoria:
continua

lunedì

L’uomo è il discorso su di sé. La sua natura ripara in antropologia. Eccolo come una fenomenale cicatrice*. Stupefacente creatore dell’inatteso. Imprevidente cometa in piena luce. *(nota): Una cicatrice ha due modi del tempo: uno vive nei reticoli neuronali sottili e produce visioni affamate; l’altro ha la lentezza dei corpi che cercano riparo dal sole e… Mostra articolo

14 Settembre 2020
Categoria:
continua

per brevità

Essere noi. Infinito, plurale.

13 Settembre 2020
Categoria:
continua

l’amore che toglie il respiro

foto ”l’assedio augurale” (collezione privata)   “Ciao bella!”   Col fiato infuocato i minatori sputavano fiamme amorevoli alle donne in attesa alla bocca del pozzo. Si ammalavano tutti. Loro però non parlavano di malattia.   “Me la sono presa”   Dicevano proprio così. Con smorfie complici di chi lancia languide frecce a una donna. Tutti… Mostra articolo

11 Settembre 2020
Categoria:
continua

piattezza della verità

So di te/ se ti ascolto/ e dunque ti racconto il tuo svelarti/ Si sa che la nudità non implica memoria/ e non resta niente oltre noi/ non servirebbe/   Tu vuoi/ di uno/ gesti amorevoli in tuo favore/ non altro/   “E ti par poco?”/ (ridendo…)      

10 Settembre 2020
Categoria:
continua

il social attualmente in auge

Puoi trovarmi sui social attualmente in auge. Compaio col nome noto a te soltanto che è accanto alla foto di balena preistorica: perché la pazienza è anfibia. Mentre t’aspettavo, compiendo il pellegrinaggio sul fondo oceanico che rappresenta la confidenza con il tempo, ho tenuto a mente il futuro come tenevo il fiato.

8 Settembre 2020
Categoria:
continua

esclamativi

foto   “Il grande vetro”(*)   Marcel Duchamp   (*)”La sposa messa a nudo dai suoi scapoli” più nota come “Il grande vetro”, è un’opera di Marcel Duchamp realizzata tra il 1915 e il 1923. Dal 1954 è conservata nel Philadelphia Museum of Art.   E io chiamerò sempre!/ Chi-amerò sempre altrimenti?/ Amore è gravità./… Mostra articolo

6 Settembre 2020
Categoria:
continua

Newton innamorato

foto ”l’astronave” (collezione privata) L’amore per te mi fa apparire ‘ingiustificata’ la nostra distanza. Così, seppur infinitamente piccino al confronto del mondo, uno si sente un punto di gravità, un essere che è ‘attratto’. Uno addirittura ‘importante’ (così gravoso) nella sua insignificante significanza. Insomma eccomi, massa intrusiva di pianeta e satellite freddo se non mi… Mostra articolo

6 Settembre 2020
Categoria:
continua

primitivo precipitare della materia nella forma

Se un’esperienza è ben condotta le cose vanno nel luogo dove dovevano andare. Non si tratta di fatalismo ma di una serie di convergenze dell’esistenza. Non significa che c’è un fine ma semplicemente che la materia consuma parti della propria massa precipitando lieve nell’assunzione di una forma. Se l’amore è una di tali forme, mi… Mostra articolo

5 Settembre 2020
Categoria:
continua

dislocazione di un ‘centro’

Il paradiso, non più luogo, si costituisce come esito delle sue differenti e imprevedibili metamorfosi.   La voce variabile. La luce alla porta. Le impronte distratte. L’avorio dei muri. Le tele graffiate. Certe accessorie geometrie.   Il paradiso è un’addizione dei tuoi gesti buoni. L’illusione d’esserti caro. La mia riconoscenza per il tuo amore eccentrico.

4 Settembre 2020
Categoria:
continua

azioni che limitano il vuoto

gif animata ”ragion d’essere” (collezione privata)     Ogni parete è un quadro. Anche quella libera, dietro al divano: illuminata di traverso dalle ‘sue’ due finestre ride o piange senza mezzi termini, cioè sorride sfacciata le belle giornate e piange senza posa e senza ritegno quando è nero, fuori, per le nuvole basse e dense…. Mostra articolo

1 Settembre 2020
Categoria:
continua

lavori di sartoria minima

gif animata ”Cromwell” (collezione privata) Il nero m’è adatto per la dignità della figura. Toglie piccole imperfezioni. Cuce spigoli in aria. Ne vengo fuori come se la mano di un dio si fosse premurata di tendersi fin qua. Una divinità domestica che frequenta i dintorni.   Ma sono solo io il mio spirito protettore. Che… Mostra articolo

31 Agosto 2020
Categoria:
continua

sanguisughe (un ‘corto’ domenicale)

gif animata ”un amore non è ancora una storia d’amore” (collezione privata) Ho ricevuto il seguente testo che pubblico insieme ad una gif animata che aggiungo come corredo di certo arbitrario.   >E quando poi/ come pedanti e uggiose sanguisughe/ mi avrete riempita di morsi/ nell’incavo del ginocchio/ sotto le ascelle e in tutti quei luoghi osceni/ che potrebbero… Mostra articolo

30 Agosto 2020
Categoria:
continua

scandali

foto ”sabbia” (collezione privata)   Mai nessuno come te, ti ho detto e tu mi hai immediatamente risposto, mai nessuno come te.   È verità amorosa questa tempestività che testimonia un accordo sentimentale e consiglia di restare vicini.   Ma come si potrà evitare lo scandalo conseguente alla muta evidenza di questa sconveniente affinità?

28 Agosto 2020
Categoria:
continua

l’assedio della tua pazienza

C’è un momento in cui tutto sta per cominciare.   È la vitalità alla base del gesto creativo che trasforma la biologia del movimento, che muove le cose esterne, in fantasia che sa realizzare figure di oggetti non ancora conosciuti.   L’invidioso, angosciato da questa creatività, cerca di distruggere la bellezza delle cose create e… Mostra articolo

28 Agosto 2020
Categoria:
continua

concorso per una campagna pubblicitaria

Sul ring l’allungo incrementa l’estensione di un movimento e conferisce eleganza alla violenza dei pugni.   In amore la grazia dei gesti porta la perfezione del K.O. Cuore in pezzi e passione è tutt’uno. Non è fato. Né caso. È intenzione.   Realizzino i concorrenti un manifesto che chiarisca come le promesse d’innocuità siano una… Mostra articolo

26 Agosto 2020
Categoria:
continua

una foto

foto “photograph” (collezione privata)   Questo che vedi, amore, sono io: disincarnato, profumato, ciarliero, elusivo, fuggito alla costrizione.   Spero che comprenderai: non all’abituale sottomissione agli obblighi della pesante materia dei corpi (che pienano gli abiti). Ma alla rassegnata violenza della fedeltà, delle obbedienze, dei buoni propositi di eternità.   Che ingrassano le abitudini.

23 Agosto 2020
Categoria:
continua

allusioni a mancanze che le cose non hanno

foto ”coscienza senza ragione” (collezione privata)   L’affezione con la quale si celebra venire al mondo è fondamento della comprensione del primo anno di vita nel quale la coscienza è senza ragione.   Non è più troppo difficile, dopo quaranta anni di ascolto, distinguere, nella foresta del pensiero tropicale, le singole parole.   Vedo i… Mostra articolo

21 Agosto 2020
Categoria:
continua

quand’è che le parole non servono più

L’amore moltiplica. Quando non ci sei anche di più. Ma incrementa di più il ‘peggio’, in quel caso. Quel ‘peggioramento’ è un segno diagnostico della natura appassionata del legame.   Chi ha sperimentato la pienezza della relazione e sa che non c’è veramente niente da dire in essa può comprendere come la scrittura è comunque… Mostra articolo

21 Agosto 2020
Categoria:
continua

E. Altezza. E. Canzoni.

Parole forti. Spietata la ceramica che ti disegni nuda addosso. Con quelle pietre artificiali ti costruisci la collana di fango. La corona da ballo di ceramiche nere.   Hai anche comprato al negozio lontano da noi in un tempo lontano da noi una corda elastica per tenerti serrati attorno gli sguardi dei tuoi innamorati di… Mostra articolo

18 Agosto 2020
Categoria:
continua

notte

gif animata ”svelamenti” (collezione privata) Il servizio di apprendimento può durare anni. La speditezza dei gesti deve diventare grazia. La grazia deve poi perdere quel che di imitazione manieristica su cui si fonda la sua acquisizione.   E infine i modi amorosi diventare quotidianità. Un erotismo eterno. O, aggiungendo consonanze, un esterno alla cui luce… Mostra articolo

18 Agosto 2020
Categoria:
continua

lamore (senza apostrofo)

foto ”lamore” (collezione privata)   Lamore senza apostrofo È una parola nuova Dice ‘tutto è possibile’ E che tutto è indecenza Non si può misurare Ciò che non è mai stato Lamore senza apostrofo È anche senza articolo Rivoluziona il lessico Ci depone in un prato Perché lamore, amore, È amarsi a perdifiato.

16 Agosto 2020
Categoria:
continua

irrazionale di ferragosto

Sono io l’uomo della guerra. Quello che strepita. Il centurione. Peggio: quello evoluto in centauro. Evoluzione extra-specifica in chimera.   Miraggio di rivoluzione fondativa espongo il capo d’uomo sopra la groppa di bufalo o, a capriccio, ho ali di uccello che innalzano un volto angelico alle vette di demoniaca superbia di volerti innamorare di me…. Mostra articolo

15 Agosto 2020
Categoria: ,
continua

irrazionale numero 6

Quanto devo rileggere un testo che amo non l’ho mai capito. Sempre, credo.   Cioè non devo leggere più altro e insistere su quell’unico capolavoro perché una cosa ben scritta non consiste nella grafia della scrittura che al contrario rimanda continuamente a capo perché non c’è niente di definitivo nella letteratura tanto meno nelle singole… Mostra articolo

13 Agosto 2020
Categoria:
continua

irrazionale numero 5

gif animata ”la soglia” (collezione privata) La mia vita. Dico meglio. Senza te la mia vita Ignobilmente andata. Poi te. La Rivoluzione Nobiliare. Noi separati: per amore di dio non diciamo mai più sciocchezze. Noi separati: droni ciechi. Che nessuno provi domande in assenza di te. È il testo della recitazione mattutina. Più precisamente: un’orazione…. Mostra articolo

13 Agosto 2020
Categoria:
continua

senza ambiguità

Farò un po’ di rumore in amore da oggi in avanti. Tenderò le braccia per toccare, con le dita mandate in perlustrazione del mondo, i contrafforti della tua figura che sempre mi attrae.   Farò, in tal modo -aggiungendo cioè il rumore inutile di un di più d’affetto non meglio disegnato che in forma dell’abbraccio… Mostra articolo

11 Agosto 2020
Categoria:
continua