L’ULTIMO LIBRO SUL COMODINO

uno ‘zero’ in grado di immaginare tutto il resto

“Queste, naturalmente, non sono che banalizzazioni e idiozie. Quelle in cui a Girolamo capita di inciampare quando si sente sperduto nella vertigine dell’universo di cui lui è meno di uno zero. Ma è uno zero che quell’infinito, quell’ultraumano, in modo approssimativo e imperfetto è comunque in grado di figurarselo.” (pag. 172)