viagra

25 Marzo 2019 1 Commento

Pillole colorate. Medicina per stasera. Va giù leggera sulla lingua: alla mia età l’amore fisico è essenziale. Capirai: in rivolta da sempre con la moderazione dei falsi metodici. 

Dicono che è un manicomio, di qua. Perché avevo scritto del dittatore chiuso nel suo palazzo. 

Si sentirono nominati. Trentatré anni fa dissi, ai compagni del ‘manicomio’ che era ‘il partito’, che nemmeno Basaglia poteva riformarli. 

Volevano essere lasciati liberi da obblighi. Rinchiudersi in case-famiglia. Madonna mia! Casa-famiglia. Famiglia ridotta a ricovero per …. non si sa ancora. Per che cosa? 

Così ora leggendo come tutti i giorni in poltrona o al bar o in piedi davanti agli amori che arrivano poi non arrivano più rido che non sono ammattito. 

La pillola scende. Azzurra secondo il timbro degli occhi azzurri degli aviatori eroi.

Ho avuto eroi nella mia famiglia. Leggenda di un ragazzino: era bello non tornò più quell’aviatore biondo che correva catturato senza le ali fidate del suo famigerato caccia e correndo volò in aria in un mare di nuovi sogni. 

Mi ci sono fatto la strada. Quel volo di lui non aveva sangue aveva cielo. 

Ho avuto in me da lui la chimica nera del vortice tra parole e ventre. Tra profumo e disavventura dei sessi che annullano la distanza. 

Diventavo eroe tutte le mattine. Di qua, dove, tu dici, c’è il manicomio. 

È che che torna il mio eroe. Torna. Viene giù sempre. È aria. Non è niente mi dicono. Per rassicurarmi. 

Io dico che è aria non sangue. Un uomo che ha tenuto la mia vita. Ho preso i suoi occhi blu con un sorso d’acqua. Costruisco la casa nuova. 

Potrei carezzarti per giorni. Potrò lavorare ancora anni e anni. È aria dalla gola non è sangue dal cielo. 


Tag:

Categoria: ,

se per caso..
criteri di distinzione

1 commento

  • lori says:

    La meccanica quantistica è la teoria scientifica più potente ed accurata mai messa a punto. Le sue previsioni concordano con gli esperimenti in una precisione incredibile. Eppure questa teoria ha una vistosa lacuna. Nella meccanica quantistica le cose non accadono. Le sue equazioni di base, o funzioni d’onda, assegnano probabilità ai vari possibili stati in cui si può trovare un oggetto. La fisica quantistica, a differenza della newtoniana, è intrinsecamente probabilistica. Non è possibile dire, in un certo qual modo, che le particelle descritte dalle funzioni d’onda esistano pienamente. Non hanno posizione, velocità o energia fissa, solo probabilità.
    Tutto cambia quando si compie una misurazione: emergono proprietà reali e tangibili, come se fossero state evocate dal semplice tentativo di osservarle. La teoria non spiega perché le misurazioni portino a questa trasformazione, né che si manifesti una possibilità anziché un’altra. Descrive ciò che potrebbe accadere come risultato di una misurazione, ma non quello che effettivamente accadrà: dal probabile al reale.
    Forse la meccanica quantistica ci ha insegnato che il mondo è strano, e che quindi dobbiamo accettarlo. Ma forse non è così. Se qualcosa è strano, dobbiamo comprenderlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.