teste calde all’equatore

14 Settembre 2019 1 Commento

Hai detto poche ore fa  che vuoi essere comunque tu a coltivare la mia ineluttabile sincerità. Dunque proprio di te ‘devo’ occuparmi. Mia giovane nuvola.

E corro: persuaso di essere io il motore della corrente ascensionale che ti tiene sulla perpendicolare a difendere dal sole equatoriale del mio amore la testa calda che fui e rimarrò. 


la fisica dei secondi
non era troppo volere tutto

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.