sottozero

19 Gennaio 2021 Lascia il tuo commento

foto

una ferita

(Biblioteca di Chirurgia)

 


Il gelo come si sostiene? A quali praticelle aeree si lega? Oggi, oggi, oggi. Oggi era un gran freddo. Per strada una battaglia con morti e feriti. I morti, finti morti ma veramente senza vita, tutti vòlti a qualcosa. I feriti bellissimi rarissimi sanguinanti lasciavano tracce rosse a terra andando senza meta. I feriti spingono avanti il mondo fanno ruotare la macchina celeste. Negli occhi loro ti ho cercata e sei apparsa. Il sangue dei feriti. Il sangue dei feriti. Le facce di un un blocco di pietra grigia. Le molte facce dei feriti. Le facce dei feriti che spingono avanti il mondo dei pensieri. Il mondo dei pensieri che indaga la materia e la tua pelle e la mia che stamani sbianca scricchiolando in acciaio trasparente come si forma il ghiaccio sulla superficie del lago. Il gelo in aria e l’acciaio a terra. Le tracce di sangue. Oggi oggi oggi oggi. Dove si annidano i coltelli del gelo che volteggiano in aria e colpiscono? Il gelo è una passione. Non più i tropici. Amore polare. Lo zero magnetico. Follia di un campo di forze improvvisamente sottozero. Oggi oggi oggi oggi oggi. Lo scienziato resta perplesso. Ciò che prova… cos’è?


Tag:

Categoria:

volo a vela
oro bianco e catrame

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.