scelte

7 Agosto 2020 1 Commento

Ti sei accorta che ogni cosa che facciamo è per garantirci l’istante successivo. Il presente è teso in fuori. In fuori e non in avanti. È esattamente un balcone su una piazza. Con tutto quello spazio aperto. Siccome il presente è questo balcone ma non su una strada diritta esso, il presente, ha un dopo che è una montagna di istanti simultanei. Puoi prenderne solo uno e ciascuno può riportarti a questo istante ma non sai dove ti porterà tra tutti gli altri. Non sai il futuro e non puoi garantirti di scegliere il punto giusto in cui sistemare le tue responsabilità e riposarti dall’istante precedente. In amore è anche così fino al momento in cui sembra che la piazza sia tutta piena di amori. Ma ancora senti che puoi sbagliare tra tanti amori. Quale sarà il più bello è quello che sembrava vantaggioso ma affatica di più. Poi i volti diventano uno. E finalmente puoi scegliere senza sbagliare. In quel momento scopri che il movimento attraverso il tempo è illusorio. L’amore non ti regala un futuro felice ma un eterno presente. Cancella il tempo delle successioni e mischia domani con ieri: due opposti di uguale valore. In amore le differenze sono trascurabili. È tutto un somigliarsi di giorni a perdita d’occhio mentre godi il sole senza noia.


Tag:

Categoria:

giardini e giuramenti
la mia nuova vita che prendo in adozione

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.