poesia pitagorica

25 Dicembre 2019 Lascia il tuo commento

(La poesia sopra riportata è di Dylan Thomas)

Per gli anni da oggi mi sveglierò con la donna che sa bene come agire sui tasti del suo pianoforte di gran marca.

Gli anni passati sono un universo di gelatine vegetali che echeggia i tuoi richiami. Come oggi vi fosse inscritto. Eco di sempre.

Con spinte innumerevoli muovevi il tempo dove ero immerso. La mia crescente apprensione per te fu un effetto di cui siamo stati testimoni da opposti versanti.

Per analogia con quella doppia testimonianza ho riportato il disegno di una composizione poetica la cui chiave tematica sta nel centro del suo medesimo destino.

Fosse un quadro, fai conto che non comprendessimo l’idioma di origine, avrebbe titolo:

“Donna cha suona da oggi in poi”

Sei tu, lei. La poesia a piramidi affacciate è il mio regalo. Non porta un augurio ma un comando.

“Pensami, oggi, più di sempre.. “


Tag:

Categoria:

recitativo di natale con sgrammaticatura in conclusione
segreta natura di noi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.