notte

18 Agosto 2020 Lascia il tuo commento

gif animata

svelamenti

(collezione privata)


Il servizio di apprendimento può durare anni. La speditezza dei gesti deve diventare grazia. La grazia deve poi perdere quel che di imitazione manieristica su cui si fonda la sua acquisizione.

 

E infine i modi amorosi diventare quotidianità. Un erotismo eterno. O, aggiungendo consonanze, un esterno alla cui luce si svelano i volti trasfigurati da segreti appena appresi da altrui impudenti  labbra.

 

Un diffuso sapere, acquisito in tali accoglienti circostanze, trasporta soggetti infantili privi di parole, attraverso sussurranti balbettìi di giovani disarmati, fino alla recitazione a memoria della Nuova Costituzione di Cittadini Amanti.

 

Essi sono sudditi consapevoli di una volontà ben celata dietro la quinta fila del discorso. Hanno chiaro che ‘parlare’ spoglia.

 

Disambiguando. E si consolano della verità così esposta perché sperimentano che la caduta delle ambiguità suscita il pudore del buio.

 

Il pensiero liberato, si raccontano pacificati, cambia la presentazione della natura fisica delle cose.

 

Ma che politica astrusa e incomprensibile, dicono alcuni critici. Eppure, penso tacendo, il servizio di questa tale democrazia ha i suoi vantaggi.

 

Intanto che lo studio e il lavoro si svolgono (ma queste sono attività scontate) i tempi intermedi lievitano lenti tra accordi e brevi incontri, i minuti insieme sono sostanza di pane e sanno di forni pasticceri più che di armi pesanti fuse nelle fabbriche di forniture per la sopravvivenza.

 

Al negozio dei vini rosati io ho scontato la pena di amarti o meglio d’esser preso da te. Da tempo è l’esser preso che descrivo.

 

Ora vivo un libertinaggio: la sconvenienza di voler imparare tutte le parole che mi mancano a tirar via dal silenzio della mente tutto quello che serve per legarti di più.

 

Vivo per farmi amare. Che male c’è? Peggio, se è un male, è la specie di male che da solo definisce la nostra specie. 

 

Sento, vicino a te, che non abbiamo ancora certezza di quale tipo di specie noi siamo.

 

Mi pare che soltanto il modo di stare insieme sia il fine di questa vita e l’arte di farlo bene sia tutto il bello che ce la mostra. 


Tag:

Categoria:

E. Altezza. E. Canzoni.
lamore (senza apostrofo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.