l’eterno di specie che l’amore annuncia

24 Novembre 2019 Lascia il tuo commento

Solo consonanti segnerò sulla carta tra anni. Solo soletto mormorando per vie un po’ nebbiose io marchierò col fuoco le giornate che una volta certificate del tutto mie poi indirizzerò nel corral. Si uniranno alla schiera scalpitante.

Mi sarò compromesso per bene col tuo amore. Avrò lasciato che il mio corpo si esaurisse per bene. C’è un galateo cruento. Un dover amare dell’amore. Se l’amore non è ciò che deve essere, che amore è?

Mi affianco il futuro. Una bruciante abrasione della parte sinistra del corpo sarà. Io non potrò che parlare vagando attorno a quell’oasi di dolenti gloriose tracce che lascerà questo starti al lato, vicinissimo, a custodire un confine. 

Susciterò invidie. Più ancora che oggi. Tu mi guarderai orgogliosa. È mio figlio, dirai. Ma non fu sempre così. Dirai ancora. Prima, dirai, fu mio. Solo mio. Cioè, concluderai, fu tutto per me e di me.

Io confermo che, davvero, noi fummo, già oggi, di noi. In noi noi siamo, e sappiamo di essere, di noi: reciproca concordanza, si capisce. Lo siamo, cioè lo siamo stati e durammo ad esserlo. 

Già sappiamo che fu amore perché, come succede, questo naufragio nel mare di pretese è l’eterno di specie che ci si annuncia. È il tempo che ricorda il futuro. I multiversi disponibili. Lo scialo di dare in cambio di noi tutte le alternative.

Ricordo oggi la bellezza presente che ammanta di neve l’albero puntuto e fiero della commozione che proviamo così vinti dall’altro. Abbiamo già i nostri futuri pensieri che cuciranno, già allora, quel dopo a questa parte della ferita.

Non ci ha più riguardato il presente se non quando un niente ci spinge a tutto.

Con te fu subito tutto. Noi fummo già ieri privi di qualsiasi consapevolezza. Portiamo da sempre la nascita imbrattati di sangue del trapianto di cuore che è stato trovarci.

Non credo che poi io avrò ricordato altro. Il tempo è una tunica rossa del sangue di tutte le nostre responsabilità. Siamo una specie previdente e ci si deve assumere l’amore che arriva.


Tag:

Categoria:

il sigillo dell’imperatore
peculiarità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.