la vita nuova sulla vita morta

20 Settembre 2019 Lascia il tuo commento

Molte cose che ero degradano nella stordita neutralità di memorie non più appassionanti.

I pensieri sono vernici viola risorgenti sul nero: la vita viva sulla pelle seccata di capre* uccise.

Le nuove idee, il futuro, noi: sono ombre nuove luminose di un tempo inabissato nel buio.

(*)pergamena: pelle di capra, pecora, o agnello conciata, detta anche cartapecora, usata nell’antichità come materiale scrittorio pregiato e durevole. Il nome deriva da Pergamo (Asia Minore) dove si credeva che fosse stata inventata.


Tag:

Categoria:

ridenti implorazioni
quello che chiamo 'il deserto'

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.