la pioggia che ci distrae dalle abitudini

10 Febbraio 2020 Lascia il tuo commento

Mi abituo a te: al destino: e alla pioggia. La passione obbedisce ai canoni della fatalità sancita nelle antiche carte della Costituzione Amorosa.

“L’amore che priva di tutto accresce la potenza. Ha mani che lampeggiano al sole e corpo di roccia sbiancata. Riserva, ai capaci, l’invulnerabilità del candore.”

Noi, per nostra sorte, abbiamo imparato, in aggiunta, a valutare i grandi vantaggi della tempesta che infradicia gli ultimi veli e toglie le abitudini inutili.

“Che mondo… se non piove?” dicevi sotto la tempesta: e queste tue parole (incoscienti) ci salvarono.

Perche più tardi risultò evidente che il diluvio d’acque non aveva risparmiato a nessuno il terrore della divinità: la prematura decadenza.


Tag:

Categoria:

comunione blasfema
sentirmi amato(*)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.