la dieta dei nostri eroi

26 Settembre 2019 Lascia il tuo commento

I nostri amori erano magri. Celebravano l’inedia vivendo di poco. Rifiutavano. Per opporsi. Rasentavano il burrone che misura il fascino della vertigine. Masticavano tabacchi prelibati.

Noi seguivamo il profumo dei loro sputi di Chanel. Per stare sulle loro tracce di velenosa intelligenza.

A tutt’oggi, per dirla tutta, più che altro digiuniamo: perché non morire non è ancora vivere.


una rondine tardo romantica
....niente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.