la conquista del mondo

4 Maggio 2020 Lascia il tuo commento

Guardo la cartolina che hai mandato. È la foto di un paese. Si abitano, foto come questa. Scelgo la finestra di una camera. La stanza dentro il paese dentro la cartolina ha me al suo interno. Io ho un’età incerta di quando si trapassa da uno a un altro amore. Ho l’eccitazione di chi si è procurato la ferita di una scelta.

La stanza dove sono è dunque in quel tuo paese in collina tra gli alberi neri del bosco sottostante e un cielo quasi bianco lucido e drammatico. Un cielo-non cielo. Solo luce dittatoriale e impalpabile. 

Oggi, dopo che il portalettere s’e n’è andato, ho superato gli intralci delle riflessioni tristi. Ho casa nel suo cuore, mi sono detto, e ora, che si è ricordata di me e ha scelto questo ritratto d’un luogo antico, finalmente so dove rifugiarmi.

Un momento prima stavo pensando basta, se non si fa viva è finita. E all’improvviso i ritratti delle nostre figure reciprocamente ostili sono svaniti.

Al loro posto un agglomerato primitivo, i pensieri cremosi di un pugno di case, i cubi ammassati in successive generazioni, pietre da costruzione cementate alla radice rocciosa del monte.

La mia rinnovata allegria rispecchia, nel cielo sopra le case, progetti che ondeggiano vaporosi. In ciascuno di tali aerei labirinti mi aggiro. Abito in ogni fibra. In ogni inferriata. Mi affaccio simultaneamente su ogni balcone. Sono ogni foglia del bosco. Ad un certo punto sono la cenere di un focolare.

L’amore a distanza è un paese disabitato. Ci sono rimasto dentro immobilizzato dai divieti. Il tempo senza te ha svuotato lentamente le case. Nella mia fissità muta ero una statua o una qualsiasi altra opera museale.

In questo mondo incantato la cartolina ha fatto irruzione a dirmi hai un posto nel suo cuore. È bastato questo a inventarmi che presto si andrà insieme in ogni altra casa del borgo. E da lì alla conquista del mondo.


Tag:

Categoria:

infanzia
lettere, roghi, virus, amori e sentenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.