jailbreack

3 Aprile 2020 1 Commento

foto

jailbreack

(collezione privata )


Trovo ad aspettarmi cose che m’hai regalate nel tempo.

Oggetti per la mia comodità. Giochi con i quali si possa indagare la sorte. Pietre sottratte ai tuoi anelli. Stoffe per scaldare. Ceramiche. Vetri. Un vaso di ciottoli d’oro.

Più preziosa di tutte, scivolata dai tuoi fianchi la corda di una antica prigionia. Deposta a terra invisibile mi trattiene. È un oggetto magico che impone di non dimenticare niente.


Tag:

Categoria:

magie inopportune
prove a discarico

1 commento

  • Lori says:

    Le combinazioni si susseguono senza fine, tutto si incastra, anche con lampi di improvvisazione.
    Dondola al vento di grecale la vela quadra armata sull’albero prodiero. L’imbarcazione snella, maneggevole, di dimensioni contenute solca un’onda e poi un’altra lentamente. Un tango silenzioso. Sete di vita. Non fame. Dell’appetito non importa. Sete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.