guadagnare quello che serve, non di più

6 Agosto 2021 Lascia il tuo commento

Chi sappia tradurre l’eros d’amore che lo conduce all’altro in movimenti di ridente approsimarglisi è quello che ci vuole.

 

Ci vuole chi sappia lasciarsi andare all’idea che, con uno sguardo in cui l’innocenza non è stata ancora sbaragliata dalla sete, uno possa riprendere a camminare sul ciglio d’erba innevata che si traduce in gelato candore che si scioglie sulle labbra.(*)

 

 

(*) nota:… o il vederti unica e differente è solo il ritorno di quello che c’era da sempre cioè, mi dico, la figura dell’imperatrice incisa sulla faccia di tante monete ugualmente preziose con le quali ora posso comprarmi un poco di felicità e essere certo che l’attesa era un guadagno….?


Tag:

Categoria:

guarire d’un male muto
catapulte: in nota al post di appena ieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.