frutteti

14 Gennaio 2020 Lascia il tuo commento

Questa storia sta tutta intera in segni implacabili: nel milione di abbracci che nessuno uguale ce n’è, nei volti fiduciosi dai quali si diffonde alle mani poggiate sul tavolo del bar ogni mattina, nel raccolto di parole serali a chiarire la sorte della giornata nei frutteti.


Tag:

Categoria:

ultimo nome
rifiutare ‘certa’ poesia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.