donna-uomo-donna

30 Aprile 2020 1 Commento

nella foto

pisces

(collezione privata)


“Sono io la macchina del tempo. Ad ogni risveglio mi pensi come un secondo sole”.

Felice giorno che, lungo il fiume, “Ricordi..?” declamavo, alla platea dei pesci: 

“Questa mia sposa magnificente è un vero uomo!”

(Si indovinano certi versi solo una volta nella vita!)

“E tu?”- chiesero i pesci.

“Oooh… io.. io…. credo d’essere la donna al suo fianco”. Conclusi tutto rosso di imbarazzo perché di certo nessuno avrebbe capito. 

Regalavo l’argine alla piena del fiume. Volgevo le spalle al gonfiore umido dell’erba. Ero tutto fiducioso che avrei saputo sostenere la vita che, con te accanto, incalzava con delicata irruenza.


Tag:

Categoria:

cemento leggero e forte
Cartesio 2020

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.