dal nostro inviato sul fronte della battaglia (2)

29 Settembre 2020 Lascia il tuo commento

La vita è un esercito in marcia. Tu avevi occupato le retrovie. Gettavi sguardi gelosi sul tuo insediamento. Se la passività è un potere te ti facesti oggetto. Imperatrice di cani famelici.

 

Le retrovie sono macchie di petrolio. Erba bruciata. Si gode la vista della muraglia nera e azzurra del bosco che si alza improvviso. La guerra non l’ha incendiato. È terra di nessuno. I campi anneriti sono geografia del passato. 

 

Provammo il buio smeraldino del bosco, il mutismo di carta, le serpi bianche delle invocazioni, i lacci ai polsi che tengono accanto le ombre. All’esame odierno risultiamo immuni al potere della passività.


Tag:

Categoria:

la filogenesi non sviluppa necessariamente una specie di persone oneste
dal nostro inviato sul fronte della battaglia (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.