dal ‘non-essere‘ all’’essere’: le implicazioni ‘filosofiche’ dell’amore

16 Dicembre 2019 Lascia il tuo commento

Il non-essere ebbe la sua stagione senza te. Io ebbi il mio scontento strafottente.

Il non-essere svanì nel sonno senza sogni. Per esser dimenticato al tuo ritorno.

Nessuno può resistere alla propria invidia con la sola vitalità. O si immagina di poter essere amati. O si va via.

L’amore va a prendersi il discorso dell’essere o non-essere per portarlo alla comprensione delle vicende umane. Affonda le mani nel tempo. 

L’amore è una ricerca di presenza che non teme l’evoluzione del corpo verso la morte fisica. Il disamore sono la demenza e la pazzia di chi ha negato il tempo necessario alla presenza.


le radici della luce al centro della notte
conosco la differenza tra essere solo e non-essere di ‘essere’ senza te(*)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.