araldi

7 Luglio 2019 Lascia il tuo commento

Hai detto che dovevo scrivere. Che avresti vegliato. Che sei orgogliosa di comparire qua corpo delle parole ignorata nel nome. Statua di pietra dolce. Volto d’amore. Noi siamo quelli del sesso e del calore. Noi siamo araldi del sudore notturno. Noi siamo rimasti senza volto oggi  mentre dicevi ti amo nel buio creato dalle palpebre serrate. Noi eravamo esattamente uguali. Noi ciechi coi nomi che significano una sola cosa. Dammi la vita. Fammi nascere nella tua mente ora che i baci, dalle labbra, salgono al cielo.


Tag: ,

Categoria:

dopo l'editto degli araldi
unico possibile regalo a chi si ama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.