appartenere ad una terra

11 Luglio 2020 Lascia il tuo commento

foto

 

il diario di S.”

(per gentile concessione)

 

Non verrà più l’ora delle grandi decisioni. Ti amo era definitiva. Era, come dici tu, una scelta, cioè l’instaurarsi di uno stato d’animo differente e irreversibile.

 

Avevo portato a termine una trasformazione intima: il progetto a restarti disponibile. Amare, ai miei occhi di adesso, è un’avventura da geografo su territori di relazione dilatati.

 

A queste terre amplissime si appartiene. Senza mai possederle.


Tag:

Categoria:

non c’è luna che tenga
carcasse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.