anime chimiche

14 Ottobre 2019 Lascia il tuo commento

Di tutti gli amori parlo mentre sto in silenzio con te. Di tutti gli avvenimenti incontrati parlo in lunghe conferenze mute dalla seggiola del bar.

Nello stesso modo -quotidianamente- deperisco inquieto nel compito impossibile di trovare il colore definitivo di una sciarpa per l’inverno. Sposo le tinte tra loro secondo affinità che garantiscano matrimoni efficaci, ma intanto il mondo procede e io resto fermo al banco del mercato – una vera e propria piazza da ballo – in un incrocio di venti che  ravvivano le bandiere. Al tuo arrivo, a causa di uno di tanti incantamenti, divento una foglia e la polvere bruna alzata dal vento mi porta via su certi refoli di scrittura che aspirano a diventare forme di vita.

Tu – che sai pensare i pigmenti, che frequenti particelle che compongono il tono variabile della vita che cambia – disegnami silenzioso sul mare odoroso del caffè. Disegna la mia assenza di dubbi. Che non morirò più a causa di riflessionei velenose. Disegnami che scrivo. Che so amarti.


Categoria:

l’arto fantasma di un amore assente
unità di valutazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.