virgolette

12 Aprile 2015 Lascia il tuo commento

Ho visto il trailer de “La Giovinezza” di Sorrentino. Austero. Epico. La giovinezza è letale se declinata (come un verbo) al presente/remoto. Scommetterei su una seconda grande bellezza. Esseri alati -angeli o fenicotteri- sono di nuovo atterrati, stavolta in forma di eternauti. Una specie ‘giovane’ che durante il volo, penso io, ha alternato veglia a sogno. Una evoluzione di esseri senza sonno. Per i quali la coscienza è la funzione che unisce ininterrottamente, con cinica noncuranza sulla sorte della propria singolarità, la nascita alla morte. Con l’estetica rigorosa del tempo la ricerca si prende cura di ‘tutto’. Vuol conferire alle figure l’eleganza della carne e la potenza dei marmi. Pigmalione inverso il regista/scienziato ha intenzioni di ‘liberazione’ reale delle ‘cose’.


naviganti mattinieri
alla retorica costretto / dalla inciviltà ferito / dalla poesia salvato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.