transfert e tempo vissuto

4 Febbraio 2014 Lascia il tuo commento

 

 

 

“TRANSFERT E TEMPO VISSUTO”

Transfert e tempo vissuto. Quando siamo fuori e sembriamo gli stessi ma non è facile trovare un modo dopo tutta quella faccenda del setting. Ci sono stati decenni e si è definita una ‘civiltà’ diciamo così. La civiltà della relazione sperimentale. non si sapeva come fare, e ci siamo appartati in stanze più o meno accoglienti. Le stanze sono il controtransfert. Sono la prova evidente di una mentalità di una preparazione di una serie di istanze psicologiche del conduttore di terapie. Il leader dei due. Non si saprebbe davvero raccontare per filo e per segno. Le vicende che portano la verbalizzazione sono piene di cose non dette perché impossibili da dire. Perché non è nelle possibilità degli esseri umani trascrivere correntemente i pensieri senza una sottrazione derivata dalle velocità che il pensiero ha elevatissime e le fibre muscolari non sanno tradurre attraverso contrazioni eccessivamente lente.  La coscienza e gli atti volontari facilitano ritardi e contraddizioni e la presenza del leader nel rapporto deve affidarsi a arbitrarie esclusioni di parti intere del discorso. La leadership consiste nella assunzione della responsabilità di tagliare via i frammenti presumibilmente inutili della complessa azione riflessa. Io ti ascolto e penso…. E devo decidere cosa dire tra le infinite cose.

Decenni, cui si accenna, tanto ce ne saranno altrettanti per essere più chiari. Ma da adesso non potrà più essere di aggiungere ancora interpretazioni. Potrà essere solo di restituire il tempo perduto. Come dire….

“…. ma io sempre ti ricordo…!

Qui, sotto il mio albero ombroso, grande è il sospetto che di amore si sia sempre trattato. Abbastanza lontano dovevo arrivare, servirmi delle distanze temporali e tuonare. Abbi cura di te.

E….-“La ricerca?….. “- dici tu… Beh qualcuno si preoccuperà di aggiungere, ma la competenza acquisita a me basta per restare sotto il mio albero ombroso e raccontare a quanto mi sovrasta, le cose che non avevo mai detto perché esse erano al di fuori delle mia possibilità. Ora che disegno mi pare addirittura di essere diventato più capace di rapportarmi al passato.

 


transfert… controtransfert
promessa di non tardare più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.