inquieta tenerezza del vivere senza le parole

20 Luglio 2019 1 Commento

Dico che non ho niente da dire. Ridicolo inevitabile naufragare sul bianco che lascio nella pagina.

Vivo tutto questo con tenerezza inquieta su un modo nuovo e ignoto di pensare.

Il tacere dopo tutto quanto ho scritto è la presa d’atto dell’esistenza di una terra sempre cercata.

Che si estende di fronte a me solo adesso: ritengo che sia perché ho tolto dal piano del tavolo le pretese di poter dire di più…

Lascerò che mi raggiunga là. Tu. Certo. Quale altra?


Tag:

Categoria:

eppure l'amore è inevitabile cioè irrimediabile
sprecare, per non sprecare

1 commento

  • L says:

    Ore lente di silenzio. Inquieta gioia di incontrare quel sorriso aperto da parole che si baciavano su scivoli di bellezza e sincerità .

    Sulla Terra Lunare..
    un’ ignota danza bambina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.